Che “strada” sta percorrendo il NORDIC WALKING “Italiano” … !?!

Lettera aperta a tutti i Presidenti, Tecnici ed Amanti della disciplina del NordicWalking

9 febbraio 2014

Oggetto: Posizioni delle Associazioni Nazionali di Nordic Walking ad oggi.

Buongiorno a tutti.

Con questa lettera aperta, ci permettiamo di fare sentire la nostra posizione in merito alle recenti prese di posizione di una  Associazione Sportiva Dilettantistica, che seppur con merito negli ultimi anni abbia, parallelamente ad altre A.s.d. presenti sul territorio nazionale,  promosso e divulgato la disciplina sportiva del Nordic Walking in ambito Nazionale, non si è dimostrata altrettanto abile nella condivisione di proposte in favore della “Disciplina del Nordic Walking” in sinergia con le altre a.s.d. presenti nel panorama Nazionale.

Il nostro intento non è quello di polemizzare, bensì quello di fare chiarezza ed esprimere  il nostro pensiero in qualità di Presidenti di simili Associazioni Sportive affiliate e riconosciute da Enti di Promozione Sportive, riconosciuti a loro volta dal  CONI.

Associazioni Sportive che da anni, ancor prima della S.I.N.W. (Scuola Italiana Nordic Walking), con passione, dedizione, sportività e coerenza hanno cercato di costruire armonicamente e nel massimo rispetto reciproco una promozione comune del Nordic Walking, ciascuna attraverso le proprie identità e “mission”.

Senza entrare troppo nel merito delle modalità con le quali una  A.s.d. di Nordic Walking, si arroga il diritto di ergersi quale “riferimento Nazionale del N.W.”, senza premunirsi di avere il consenso e condivisioni di intenti da parte di pari società sportive; con questa “lettera” ci permettiamo di far constatare, a coloro che gravitano attorno al N.W., di quanto in realtà il rispetto e la finalità di condividere obiettivi sportivi, debbano essere sempre la base di “spiriti sportivi costruttivi”.

E’ altrettanto evidente che il nostro interesse per il N.W., che nasce da quella che reputiamo una sana passione, nulla ha da condividere con chi fa di questa attività un lavoro e quindi con i conseguenti aspetti commerciali.

La nostra serietà è certificata dalle necessarie limitazione di accesso  per le figure che poi eserciteranno formazione presso coloro che si avvicinano al N.W. (Maestri, Allenatori e Istruttori Nazionali).

A noi non interessa fare solo numero/gruppo, ma garantire che chi veste le nostre divise sappia essere persona preparata e valida  già con un precedente curriculum tecnico sportivo e/o professionale atto a garantire serietà a tutela di coloro che si avvicinano al Nordic Walking.

Nello specifico, nei confronti dell’accordo e rapporto “esclusivo” sottoscritto tra F.I.D.A.L.(Federazione Italiana di Atletica Leggera) e la S.I.N.W. (Scuola Italiana di Nordic Walking), di questi ultimi mesi: le ALTRE Associazioni Sportive di Nordic Walking nate negli anni e presenti sul Territorio Nazionale e cioè

  • A.N.I. (Associazione Nordic Fitness),
  • A.N.W.I. (Associazione Nordic Walking Italia),
  • F.I.N.W. (Federazione Italiana Nordic Walking),
  • NWA (Nordic Walking Academy),
  • F.I.C.N. (Federazione Italiana Camminata Nordica),
  • F.E.N.W.I. (Federazione Italiana Nordic Walking),

si dissociano completamente, sia per le modalità di attuazione, sia per le finalità che ribadiamo dovrebbero anzitutto essere condivise il più possibile con l’intero settore e non portate avanti e gestite da una singola sigla.

La posizione delle a.s.d. di Nordic Walking sopra-riportate, scaturisce dal fatto che MAI sono state coinvolte da F.I.D.A.L., né tantomeno da S.I.N.W., presupponendo una lungimirante condivisione costruttiva,  di forma  e di sostanza per il bene dell’intero e vero “Movimento del Nordic Wallking”.

Oggi più che mai il “mondo Italiano” del Nordic Walking sta vivendo degli stravolgimenti e spesso con messaggi devianti e contraddittori. Per questo motivo, ci sentiamo in dovere, cogliendo l’occasione, di dare opportuna chiarezza. trasparenza e comprensione a tutti i “formatori e fruitori” di N.W., su alcuni aspetti che evidentemente sono poco chiari e/o non vengono bene espressi.

A titolo conoscitivo ed informativo, sintetizziamo alcuni punti che meritano di essere citati:

  • Il Nordic Walking, nasce e si presenta come una disciplina sportiva con prevalente vocazione all’attività a basso impatto; idonea al mantenimento del benessere psicofisico. Per questo ha ottenuto e sta continuando ad ottenere un ottimo risultato in termini di adesioni. Da questo elemento comune, non si esclude però che vi possa essere parallelamente una promozione di una pratica anche più impegnativa per una attività sportiva di fitness e prestazionale, così come del resto anche una pratica per settore rieducativo;
  • Ad oggi, NON esiste alcuna “professione riconosciuta, da Leggi o Normative Nazionali e/o Regionali,di Tecnico/Istruttore/Maestro/Istruttore Nazionale/Master Trainer” e/o simili che possa in qualsiasi modo porsi e veicolarsi con esclusività come tale; soprattutto quando si affrontano ambiti medico, riabilitativo, sanitario e non. Da questo punto è importante inoltre fare chiarezza che il “Tecnico di Nordic Walking” non può sostituirsi o aggiungersi ad alcuna figura riconosciuta ed abilitata per Leggi specifiche e che hanno un percorso formativo certificato e validato da Leggi vigenti, pena “Abuso di Professione”, se non come “attività” integrativa;
  • Da quello espresso al punto precedente, si può comprende e si vuole quindi chiarire che il “Tecnico di Nordic Walking” è anzitutto esclusivamente un “Tecnico Sportivo”, insegnante delle tecniche sportive della disciplina sportiva del “Nordic Walking” attraverso metodi didattici acquisiti in Corsi e Programmi Formativi creati da ASD e riconosciuti da EPS. Eccezioni possono esservi esclusivamente, quando a livello personale, il Tecnico abbia un bagaglio di competenze professionali tali da poter integrare l’attività del N.W. ai suoi punti di forza riconosciuti e titolati, ben definiti e certificati e sotto sua responsabilità:
  • Dall’ultimo punto, i Tecnici di Nordic Walking formati dalle ASD, possono “operare” in autonomia esclusivamente se sono stati “formati” dalle ASD che abbiano un riconoscimento interno ai propri E.P.S. (Enti di Promozione Sportiva) attraverso la stipula di appositi “accordi programmatici” al fine di riconoscere i propri iter formativi secondo le linee guida del S.N.Q. CONI (Sistema Nazionale di Qualificazione CONI) oppure secondo delle procedure interne alle asd;

L’intento e la promessa, da parte nostra, sarà quello di portare avanti un dialogo il più costruttivo e corretto possibile al fine di costruire davvero un futuro migliore per la nostra fantastica Disciplina Sportiva…il “NORDIC WALKING” all’insegna della più “Leale e Vera Sportività, portata avanti dai sani valori e principi”.

Firmato i Presidenti:

Logo_FINW2012

 

Enrico Faraglia (FINW)

Federazione Italiana nata nel 2007 con l’intento di creare il primo spirito di coesione

 

 

 

ritagliata-LOGO_NORDICWALKINGACADEMY_185X185_trasp.jpg

 

Marco Ranaldi (NWA)

neo Associazione nata per una promozione globale del NW

 

 


 

Qui si riporta il collegamento al Post dell’intervento congiunto tra ANI – ANWI e NWA

sul sito A.N.I. – Associazione Nordic Fitness Italia