Benefici del Nordic Walking per la Salute – Dott.ssa Giuliana Matordes

LOGO_CTS-NORDICWALKINGACADEMY_2013_2onlus_500x300 CertificazioneFINW_2013


 BENEFICI DEL NORDIC WALKING PER LA SALUTE

Una regolare attività motoria è efficace per la prevenzione e per il controllo delle malattie cardio-circolatorie e dismetaboliche, ma è anche efficace per la prevenzione della disabilità dovuta alle malattie osteoarticolari proprie dell’Invecchiamento (per es. artrosi)

QUALE  ATTIVITA’ MOTORIA E’ BENEFICA? 

Si devono tener conto di 2 aspetti fondamentali:

1) TIPO DI DISCIPLINA   2) CARICO DI LAVORO

1)      TIPO DI DISCIPLINA:

l’attività scelta non deve determinare sovraccarico alle articolazioni e alla muscolatura – corrispondono a questa necessità:  CAMMINO – NORDIC WALKING – GINNASTICA A SECCO – GINNASTICA IN ACQUA – BICICLETTA

2)      CARICO DI LAVORO:

va stabilita in base alle condizioni fisiche:

  • un carico del  40 – 60% è prudente per la persona anziana o con problemi cardiologici e respiratori in fase di stabilità
  • un carico del  70-80% è ottimale per chi non ha limitazioni ed  è efficace per mantenersi  in buona salute, per il dimagramento e per il controllo metabolico.

L’ attività motoria è utile solo se praticata regolarmente

  • per 1 ora 3 volte alla settimana
  • oppure ½ ora – 1 ora tutti i giorni

Anche se non previsto dal Decreto Ministeriale di aprile 2013 (Decreto Balduzzi), è certamente più sicuro sottoporsi a visita medica prima dell’inizio della attività*la visita va poi rinnovata ogni anno, se non intervengono problemi di salute nuovi – la visita medica è comunque obbligatoria in caso di tesseramento.

  • Il DM, in particolare, prevede che IL CERTIFICATO MEDICO PER IDONEITA’ ALLA PRATICA DI ATTIVITA’ SPORTIVA DI TIPO NON AGONISTICO debba essere sempre richiesto per tutte le attività NON AGONISTICHE organizzate dal CONI o da SOCIETA’ SPORTIVE in qualsiasi modo riconosciute dal CONI

VANTAGGI DEL NORDIC WALKING dal punto di vista medico:

  • MIGLIORA LA POSTURA tonificando i muscoli del dorso, spalle, addome
  • RIDUCE IL CARICO SULLE GRANDI ARTICOLAZIONI DEGLI ARTI INFERIORI: ginocchia e caviglie perché corregge l’appoggio del piede a terra: tacco>punta  (RULLIO DEL PIEDE)
  • RICHIEDE UN MAGGIOR DISPENDIO DI ENERGIA perché coinvolge gran parte dei muscoli del busto e degli arti: è quindi più efficace nei programmi di dimagramento e per il controllo del diabete
  • RIDUCE IL RISCHIO DI CADUTA NELL’ANZIANO:  il miglioramento del tono muscolare e dell’appoggio del piede rende il passo più sicuro e controllato
  • MIGLIORA LA RESPIRAZIONE:  l’uso dei bastoncini richiede di mantenere il busto eretto. Per questo  è possibile ottenere una escursione inspiratoria più ampia: una respirazione corretta è indispensabile per la buona ossigenazione dei tessuti soprattutto di cuore e cervello

PER CONCLUDERE: di recente la ESC (Società Europea di Cardiologia) e EASD (Associazione Europea per lo Studio del Diabete) hanno stabilito che il migliore obiettivo da realizzare per la prevenzione della malattie cardiovascolari e metaboliche è CORREGGERE NELLA POPOLAZIONE I FATTORI DI RISCHIO MEDIANTE ATTIVITA’ MOTORIA REGOLARE E EDUCAZIONE NUTRIZIONALE

Dott.ssa Giuliana Matordes, Medico di medicina generale. Presidente della ONLUS Cammino in Salute di Garbagnate MIlanese e membro della Commissione Tecnica Scientifica della Nordic Walking Academy. (contatto: camminoinsaluteonlus@gmail.com)